Al Tambosi di Trento la Cfs è “Best Travel Inspiration” Mercoledì, 07 Marzo 2018

Primo passo del percorso di questa Cooperativa Formativa Scolastica: progettazione e sperimentazione di un cooptour “tematico” in valle di Non territorio caratterizzato da una realtà cooperativa molto viva e attiva.

Ogni viaggio ha una meta. Ogni Cooperativa Formativa Scolastica ha un obiettivo. Quello di “Bti – Best Travel Inspiration” dei ragazzi della terza classe del Tambosi di Trento è di “rispondere in modo innovativo e stimolante alle esigenze di conoscenza delle caratteristiche e dell’organizzazione del sistema cooperativo trentino da parte degli studenti e dei docenti della scuola. Il tutto in un’ottica di valorizzazione e promozione turistica dei territori”.

Questo sarà possibile attraverso alcune tappe.

Coerente con il loro indirizzo di studi, la classe svilupperà un progetto legato al turismo scolastico e alla promozione del territorio. La Cooperativa Formativa Scolastica “Best Travel Inspiration” collaborerà con lo staff dell’ufficio educazione e cultura cooperativa della Federazione nella ideazione e nella predisposizione di una proposta sperimentale caratterizzata da visite al sistema cooperativo trentino (Coop Tour) e itinerari naturalistici, culturali ed enogastronomici.

Studenti e studentesse (affiancati da Arianna Giuliani del team educacoop della Federazione e dall’insegnante Maria Cioffi) dedicheranno il primo anno della loro esperienza cooperativa alla progettazione e alla sperimentazione di un cooptour “tematico” in valle di Non. La terra anaune è caratterizzata da una realtà cooperativa molto viva e attiva nei settori storici (agricoltura, credito e consumo) e in quelli del sociale, produzione-lavoro, edilizia.

Per  predisporre il “pacchetto cooptour”, la Cooperativa Formativa Scolastica potrà contare sulla competenza tecnica di Giulia Dalla Palma, direttrice dell’Azienda per il Turismo della  Valle di Non. Collaborazione che aiuterà a perfezionare l’offerta da proporre sul mercato ed elaborata in cooperativa dagli studenti.

Ricordiamo che, il corso di studi a indirizzo turistico dell’Istituto Tambosi di Trento, dedica particolare attenzione alla valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio culturale, artistico, artigianale, enogastronomico, paesaggistico e ambientale del territorio.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Provincia e Cooperazione: il 24 vertice con la Giunta

    Oggi incontro preparatorio in Piazza Dante.

    Fugatti: in più occasioni abbiamo espresso la volontà di interloquire con la Cooperazione che rappresenta una ricchezza per il Trentino.

    Mattarei: sulla base di un reciproco riconoscimento istituzionale, siamo consapevoli della responsabilità di condividere contenuti e programmi in un'ottica di co-protagonismo.

  • Famiglie Cooperative, fatturato in crescita (+1,3%), utile a 4,5 milioni (+95%)

    Il sistema delle 71 cooperative di consumo trentine opera sul territorio grazie ad una rete di 362 punti vendita, dei quali circa 200 sono unico esercizio del paese in cui sono attive. 116mila i soci, 1.820 i dipendenti diretti, cui si aggiungono quelli di Sait e società di sistema.

    Supera i 4,5 milioni il risultato di esercizio (+95,6%), il migliore degli ultimi anni. In aumento anche il fatturato, che sfiora quota 344 milioni di euro.

  • Federazione, nominati i vicepresidenti e il comitato esecutivo

    Il consiglio di amministrazione della Federazione ha approvato oggi con 17 voti a favore e 5 astenuti (compresa la presidente) la proposta formulata da un gruppo di consiglieri sulle nomine dei vicepresidenti e del comitato esecutivo.

  • Esperienze coop di alternanza scuola-lavoro

    Presentate le attività intraprese dagli studenti dell’Istituto tecnico Buonarroti-Pozzo di Trento in collegamento con cooperative trentine “di grandi”. Stabilite forti connessioni con il territorio e il mondo del lavoro. Il team del progetto #VideoTag ha ideato e prodotto per l’Apt Valsugana un software per la ricerca e l’archiviazione di filmati

  • Le Casse Rurali dal ministro Fraccaro: impegno per tutelare la mutualità

    Si è svolto ieri nella sede del ministero a Roma l’incontro chiesto dal ministro Riccardo Fraccaro con i presidenti e vice delle Casse Rurali trentine.

    Marina Mattarei: “incontro molto positivo, abbiamo registrato la disponibilità del ministro per mitigare i possibili effetti negativi della riforma sulla mutualità e l’identità delle Casse Rurali. Accanto alle capogruppo, importante anche il ruolo delle associazioni di rappresentanza”.

  • Presentato l’Annuario dell’Istituto Floriani

    Ripresa una tradizione interrotta nel 2012. I ragazzi della 3^ B hanno lavorato organizzati in cooperativa scolastica. Nel volume sono riportate le foto di tutte le classi, dei docenti e del personale della scuola. In conclusione sono pubblicate le interviste al vicesindaco di Riva e al sindaco di Nago Torbole, già studenti del Floriani

  • Esperienze al Rifugio

    Presentato il progetto della Società degli Alpinisti Tridentini, sostenuto dalla Federazione Trentina della Cooperazione, che mira a proporre stage formativo/lavorativi rivolti a persone portatrici di disagio mentale e assistiti dalle cooperative. Sono intervenuti la presidente di Sat, Anna Facchini, il direttore della Federazione, Alessandro Ceschi, e Claudio Colpo responsabile del progetto "Esperienze al Rifugio".

  • Esperienze al rifugio

    Venerdì 12 aprile alle 10 sarà presentato il progetto della SAT, sostenuto dalla Federazione, che mira a proporre stage formativo/lavorativi rivolti a persone portatrici di disagio mentale e assistiti dalle cooperative.

  • “La felicità sostenibile”. Venerdì 5 aprile incontro con Leonardo Becchetti

    Appuntamento alle ore 18 nell'Aula Magna della Federazione Trentina della Cooperazione in via Segantini 10 a Trento. Disponibili ancora pochi posti. E' richiesta l'iscrizione (gratuita).

  • Con etika un risparmio di 1 milione 750 mila euro in bolletta

    A due anni dal lancio del progetto della Cooperazione Trentina con Dolomiti Energia, ecco il bilancio sociale che mantiene l’impegno sulla trasparenza preso con gli oltre 42 mila sottoscrittori trentini.

    Il documento spiega come sono stati destinati i 674 mila euro del Fondo Sociale, che ha consentito a circa 40 persone con disabilità di sperimentare soluzioni abitative autonome.

Copyright 2017 - 2019 Cooperazione Trentina